MASTER

Teatro Roncade invita tutti sul palco

Dunque, dove eravamo rimasti? “…perché il corpo dell’attore diventi un mezzo pienamente espressivo, infinitamente disposto ad obbedire in ogni istante, interamente capace di trasmettere la vita del personaggio è necessario educarlo ed addestrarlo fino ad una padronanza completa: solo allora un corpo inespressivo, banale, quotidiano può acquisire una libertà di espressione, diventare uno strumento saggio e consapevole” (Nikolaj Karpov)
Da qui eravamo partiti per esplorare e sperimentare il proprio corpo, le proprie emozioni, le proprie capacità espressive. Ora, per chi vuole osare, esplorare ancora più a fondo, ecco il passo successivo, rivolto agli “ex” delle passate edizioni di TUTTI SUL PALCO. Un percorso difficile ed intenso sperimentando temi quali la realtà dell’azione, il gesto psicologico, il magico “se” e tanti altri, senza però dimenticare ciò che abbiamo imparato essere alla base della verità scenica: il nostro corpo ed il suo utilizzo come strumento espressivo capace di raccontare. Tutto attraverso lo studio corale di un testo teatrale la cui messa in scena sarà il fine ultimo di questo corso. Se al termine del corso precedente vi siete scoperti “diversi”, ricchi di potenzialità e creatività espressive inaspettate, con questo nuovo percorso sperimenterete la vera essenza del palcoscenico e del perché all’improvviso esso diventi una magica dipendenza!
“…L’attore comincia ad esplorare il copione e, nel farlo, deve esplorare se stesso. Tutte le battute, tutte le situazioni che si trovano nell’opera sono silenziose per l’attore finché non trova se stesso dietro di loro… La parola scritta deve diventare parola parlata…” (Michail Cechov)

Teatro Roncade invita tutti sul palco

Dunque, dove eravamo rimasti? “…perché il corpo dell’attore diventi un mezzo pienamente espressivo, infinitamente disposto ad obbedire in ogni istante, interamente capace di trasmettere la vita del personaggio è necessario educarlo ed addestrarlo fino ad una padronanza completa: solo allora un corpo inespressivo, banale, quotidiano può acquisire una libertà di espressione, diventare uno strumento saggio e consapevole” (Nikolaj Karpov)
Da qui eravamo partiti per esplorare e sperimentare il proprio corpo, le proprie emozioni, le proprie capacità espressive. Ora, per chi vuole osare, esplorare ancora più a fondo, ecco il passo successivo, rivolto agli “ex” delle passate edizioni di TUTTI SUL PALCO. Un percorso difficile ed intenso sperimentando temi quali la realtà dell’azione, il gesto psicologico, il magico “se” e tanti altri, senza però dimenticare ciò che abbiamo imparato essere alla base della verità scenica: il nostro corpo ed il suo utilizzo come strumento espressivo capace di raccontare. Tutto attraverso lo studio corale di un testo teatrale la cui messa in scena sarà il fine ultimo di questo corso. Se al termine del corso precedente vi siete scoperti “diversi”, ricchi di potenzialità e creatività espressive inaspettate, con questo nuovo percorso sperimenterete la vera essenza del palcoscenico e del perché all’improvviso esso diventi una magica dipendenza!
“…L’attore comincia ad esplorare il copione e, nel farlo, deve esplorare se stesso. Tutte le battute, tutte le situazioni che si trovano nell’opera sono silenziose per l’attore finché non trova se stesso dietro di loro… La parola scritta deve diventare parola parlata…” (Michail Cechov)

Programma

  • REALTÀ DELL’AZIONE
  • POSIZIONE E MOVIMENTO
  • RITMO E TEMPO NEL TEATRO
  • ATMOSFERA OGGETTIVA E SOGGETTIVA
  • IL GESTO PSICOLOGICO
  • LA DISSOCIAZIONE CORPO – VOCE
  • AVVICINAMENTO AL PERSONAGGIO
  • IL MAGICO “COME SE”
  • COPIONE, PROVE, SPETTACOLO

Informazioni

Direttore del corso: Alberto Moscatelli
Docenti: Francesco Marta – Alberto Moscatelli – Davide Pellin
18 incontri: 14 incontri il mercoledì, dalle 20.30 alle 22.30 4 incontri per la preparazione del saggio finale (di cui 3 incontro da concordare con gli allievi e 1 incontro sabato 16 maggio con orari da definire)
Numero massimo partecipanti: 16

Serata di presentazione: mercoledì 15 gennaio 2020 ore 20.30
Prima Lezione: mercoledì 22 gennaio 2020 ore 20.30
Spettacolo finale: domenica 17 maggio 2020 ore 20.30 Si raccomanda la massima puntualità
Sede: “Sala Petrarca” Piazza R. Menon, 6 – BIANCADE di RONCADE(TV) (sopra le poste di Biancade)